Crotone e Provincia – controlli dei carabinieri: sei denunce e tre arresti.

A Cirò (Kr), i carabinieri della locale Stazione hanno deferito in s.l. per truffa C.A., 45enne, di Pietrapaola, disoccupato, in quanto il 9 aprile 2018, dopo aver incontrato una casalinga cirotana di 56enne, qualificandosi come militare dell’Arma dei Carabinieri raggirava la donna facendosi consegnare la somma di € 4.000.

 

A Mesoraca (Kr), i carabinieri della locale Stazione congiuntamente a militari del Nucleo Carabinieri Ispettorato del lavoro di Crotone, hanno deferito in stato di libertà M.A., 40enne, mesorachese, poiché a seguito di controllo, è risultato essere di fatto titolare di un’attività di falegnameria pur in mancanza di iscrizione alla camera di commercio e delle prescritte autorizzazioni.

Nella circostanza, lo stesso veniva deferito per lo smaltimento illecito di rifiuti speciali non pericolosi e per la violazione delle prescrizioni obbligatorie con riferimento alle leggi in materia di lavoro e legislazione sociale anche per aver impiegato un lavoratore di 46 anni “in nero” presso la citata attività.

Veniva quindi:

  • contestata una maxisanzione prevista per il lavoro nero per un importo di euro 12.000,00;
  • impartita prescrizione in materia di tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro con annessa sanzione pari ad euro 1.424,00;
  • sottoposto a sequestro amministrativo e penale unitamente alle attrezzature di lavoro ivi collocate lo stabile adibito a falegnameria;
  • recuperati euro 1.000,00 di contributi previdenziali ed assistenziale.

A Casabona (Kr), i carabinieri della locale Stazione, a seguito degli accertamenti effettuati a seguito del ferimento accidentale di un 40enne avvenuto il 1° aprile durante i festeggiamenti in onore di San Francesco di Paola, hanno deferito in stato di libertà R.G., 38enne di Rocca di Neto, commerciante e I.F., 60enne di Rocca di Neto, impiegato. I due infatti hanno veduto fuochi d’artificio di categoria F4, a persone non autorizzate ad acquistarli.

A Cotronei (Kr), i carabinieri della locale Stazione e dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Petilia Policastro hanno tratto in arresto un cittadino rumeno di 39 anni.

L’uomo, in stato di alterazione e per futili motivi, dopo aver danneggiato un’autovettura in sosta nel piccolo centro, ha opposto resistenza ai militari intervenuti per fermarlo.

A Cutro (Kr), i carabinieri della locale Stazione hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia in carcere, emessa dall’Ufficio di Sorveglianza di Massa Carrara, nei confronti di T.A., 53enne, in affidamento in prova ai servici sociali ed in permesso a Cutro fino al 14 aprile 2018.

L’uomo, destinatario della misura di aggravamento, è stato ristretto presso la casa circondariale di Crotone.

Ad Isola Capo Rizzuto (Kr), I Carabinieri della Locale Tenenza hanno eseguito l’ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso il 19.03.2018 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone, nei confronti di G.C., 40enne, isolitano, pregiudicato.

Lo stesso veniva riconosciuto colpevole del reato di tentata estorsione commessa in Isola Capo Rizzuto (Kr) nel novembre 2011 ai danni di un portalettere. L’uomo che dovrà scontare la pena di pena di anni 4  e mesi 6 di reclusione, è stato tradotto presso la casa circondariale di Crotone.

A Cirò Marina (Kr), i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia hanno denunciato in stato di libertà A.A., 33enne, cirotano, disoccupato, pregiudicato.

L’uomo, già sottoposto alla misura della sorveglianza speciale di p.s. con obbligo di soggiorno, veniva sorpreso infatti dai militari dell’Arma alla guida dell’autovettura di proprietà della moglie, con la patente di guida revocata e quindi in violazione delle prescrizioni impartite dalla citata misura.

A Crucoli (Kr), i carabinieri della locale stazione hanno denunciato in stato di libertà, G.F., 70enne, di Crucoli, in quanto coinvolto in un sinistro stradale con feriti lievi, si è rifiutato di sottoporsi ai previsti accertamenti alcolemici e tossicologici. La patente di guida gli è stata ritirata dai militari

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...