ATTIVITÀ SVOLTA NELL’ARCO DELLA SETTIMANA

Nel corso di questa settimana, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e del “Piano di Azione Nazionale e Transnazionale – Focus ‘Ndrangheta”, sono stati conseguiti i seguenti risultati:

 

– arrestate nr. 02 persone;
– deferite nr. 15 persone, di cui nr. di cui nr. 03 all’Autorità Amministrativa;
– controllate nr. 20 persone sottoposte a misure di sicurezza;
– identificate nr. 553 persone, di cui nr. 84 cittadini extracomunitari;
– controllati nr. 617 veicoli (anche con sistema Mercurio);
– effettuati numerosi posti di controllo;
– elevate nr. 24 sanzioni per violazioni al Codice della Strada;
– eseguiti nr. 05 fermi/sequestri amministrativi e/o penali;
– effettuate nr. 16 perquisizioni;
– accompagnate nr. 02 persone in Questura per identificazione;
– eseguite nr. 22 espulsioni con Ordine del Questore;
– effettuati nr. 02 controlli amministrativi.

 

Nel pomeriggio del 18 giugno u.s., personale della Squadra Volante ha tratto in arresto T. S., crotonese, classe 1981, tossicodipendente, con precedenti di Polizia, resosi responsabile del reato di rapina aggravata ai danni di un esercizio commerciale di questo centro cittadino. Il soggetto, per la consumazione del reato ed a seguito di resistenza da parte di uno dei proprietari dell’esercizio commerciale, non aveva esitato ad infrangere una bottiglia precedentemente asportata e ad utilizzarla come arma contro gli altri e contro se stesso, minacciando di tagliarsi ed infettare chiunque si fosse avvicinato. Bloccato, il T.S. veniva tradotto, su disposizione della locale A.G., presso la Casa circondariale di Crotone.

Alle ore 01.50 del 19 giugno u.s., personale della Squadra Volante ha segnalato amministrativamente al sig. Prefetto, M. R. S., crotonese, classe 1994, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti. Nella circostanza, il predetto, sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di grammi 0,3 di sostanza stupefacente del tipo cocaina, opportunamente sequestrata.

Nella mattinata del 19 giugno u.s., personale della Squadra Volanti ha denunciato in stato di libertà G. G. G., bulgaro, classe 1971, residente a Crotone, perché ritenuto responsabile del reato di ricettazione.

 

 

Nella serata del 20 giugno u.s., personale della Squadra Volante ha deferito in stato di libertà C. S. V., crotonese, classe 1995, perché resosi responsabile del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale. Nella medesima circostanza il predetto personale ha, altresì, segnalato amministrativamente al sig. Prefetto, D. T. F., crotonese, classe 1998, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti, trovato in possesso di grammi 0,8 di sostanza stupefacente del tipo marijuana, opportunamente sequestrata.

Nella giornata del 21 giugno 2018, personale della Divisione P.A.S.I. – Squadra di Polizia Amministrativa, all’esito di un sopralluogo, ha deferito in stato di libertà C. S., classe 1976, in quanto emergeva che lo stesso deteneva, non avendo proceduto alla relativa denuncia, in violazione a quanto previsto dall’art. 697 del c.p. in relazione all’art. 38 del T.U.L.P.S. e 58 del Reg. Esec. del T.U.L.P.S. ed all’art. 26 della legge 110/75, n. 16 cartucce a palla unica calibro 30.06 marca Winchester e n. 1323 cartucce a piombo spezzato di varie marche. Il personale operante ha, quindi, proceduto al relativo sequestro di quanto illegalmente detenuto ex art. 354 c.p.p., nonché al ritiro cautelare ex art. 39 T.U.L.P.S., delle armi e munizioni regolarmente detenute dal soggetto, nello specifico, n. 3 pistole, n. 3 fucili ed una carabina da caccia, circa n. 250 cartucce e n. 2 documenti/licenze di porto d’arma da fuoco.

Nelle prime ore del 21 giugno 2018, personale della locale Squadra Mobile, coadiuvando personale dell’omologo ufficio di Reggio Calabria, ha sottoposto al regime degli arresti domiciliari, B. L., classe 1962, in esecuzione di Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Reggio Calabria, poiché indiziato dei delitti di tentata estorsione e rapina pluriaggravata in concorso, e turbata libertà degli incanti, illecita concorrenza con minaccia o violenza pluriaggravata. I fatti addebitati sono stati commessi a Locri e Marina di Gioiosa Jonica nel giugno/luglio 2014.

Nella giornata del 21 giugno 2018, personale della Squadra Volante, in relazione al procedimento penale nr. 4933/17 RGNR della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trieste, ha deferito in stato di libertà C. A., crotonese, classe 1994, perché resosi responsabile del reato di fraudolento danneggiamento dei beni assicurati e mutilazione fraudolenta della propria persona.

Nella medesima giornata, personale della Squadra Volante ha segnalato amministrativamente al sig. Prefetto, M. M., crotonese, classe 1991, in quanto assuntore di sostanza stupefacenti, trovato in possesso di grammi 0,58 di sostanza stupefacente del tipo cocaina, opportunamente sequestrata.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...