Si è completata a Torre Melissa, “La due giorni dedicata a Michele Scarponi”

Si è completata a Torre Melissa, “La due giorni dedicata a Michele Scarponi”, con la seconda edizione della medio fondo città di Melissa che ha avuto un ottimo riscontro sul territorio con la partecipazione di circa 150 concorrenti ciclisti che hanno dato il via alla gara di domenica mattina.
Ma iniziamo con il primo giorno, sabato pomeriggio con un dibattito che aveva come tema “la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli”, un progetto che Marco Scarponi con la “fondazione di Michele Scarponi “ sta portando avanti, lo stesso Marco dice: la morte di mio fratello deve servire a qualcosa, deve salvare più vite umane possibili lungo tutte le strade del nostro paese.
Ad aprire il dibattito è stato il presidente dell’ASD CICLOAMATORI Torre Melissa Francesco Lamanna, con i saluti e un’introduzione, per poi chiamare in causa Marco Scarponi e parlare di questo progetto, spiegandolo anche nei dettagli.
Lo stesso dibattito è stato presidiato dal Prefetto di Crotone la Dott.ssa Cosima Di Stani, dall’on. Margherita Corrado, l’on. Elisabetta Barbuto e l’on. Flora Sculco e il sindaco di Melissa Gino Murgi, i quali hanno ascoltato con attenzione le parole di Marco e hanno condiviso il progetto, c’è stata piena condivisione anche dai sindaci presenti, si è proseguito in tarda serata con l’inaugurazione della nuova sede dell’ASD CicloAMAtori Torre Melissa intitolata a Michel Scarponi, ma l’emozione più grande si è avuta quando Giacomo e Marco Scarponi hanno sollevato il telo che teneva coperta l’immagine di Michele attaccata alla parete dell’ASD, è uscita fuori l’immagine di Michele Scarponi ricostruita con un mosaico di vetro su una base di marmo, un immagine bellissima è indescrivibile…
Il secondo giorno Domenica mattina nel villaggio Cristoforo Colombo in Torre Melissa già dalle prime ore c’è stato il raduno dei diversi partecipanti ciclisti provenienti da diverse regioni del sud Italia, e la diretta radiofonica di Jonica radio, alle 9:30 si è dato inizio alla gara con la carovana che ha invaso la SS 106 per poi proseguire verso Melissa, San Nicola Dell’Alto, Pallagorio, il piccolo borgo di Zinga e Casabona, dove l’accoglienza lungo i bordi delle strade è stata notevole con grande partecipazione e incitamento ai ciclisti, i comuni coinvolti hanno gestito al top chiudendo tutti gli incroci mettendo più in sicurezza possibile le strade provinciali, strade che sono state chiuse totalmente al traffico fino a dopo il passaggio dei ciclisti, dando maggiore sicurezza ai corridori.
Nonostante il caldo, quasi tutti i partecipanti hanno completato la gara, pochi i ritiri, c’è stato un vincitore assoluto Onofrio Monzillo della Marrone Italian Bike proveniente da Salerno che ha percorso 80 km, con un dislivello di 1170 metri in soli 2 ore e 5 minuti, mantenendo un’andatura di 36 km/h, con un ritardo di 3 minuti e 32 secondi è arrivato al secondo posto Biagio Solferino della Meridiana Team Racing che è stato il vincitore lo scorso anno della 1 edizione, terzo classificato De Gennaro Sandro della Marina di Rossano club.
Un finale emozionante e con un lungo applauso è stato dopo le premiazioni finali, quando il papà Giacomo Scarponi ha omaggiato un trofeo vinto da Michele che il presidente Lamanna lo ha sorteggiato tra tutti i partecipanti.
Il presidente Francesco Lamanna è molto soddisfatto dell’esito finale e si è dato appuntamento alla terza edizione..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...