Presentazione del libro le rughe del sorriso Di carmine Abate

Le rughe del sorriso è l’ultima fatica letteraria di Carmine Abate, scrittore nato a Carfizzi.
Abate, dopo aver raccontato l’emigrazione italiana in Europa e nel mondo, affronta di petto la drammatica migrazione dall’Africa verso l’Italia e lo fa con un romanzo corale e potente.
Con naturalezza e autorevolezza, come accade solo con i grandi scrittori, Carmine Abate sa portarci nel cuore della Storia dei nostri giorni, là dove si decide il destino di tutti. E sa coinvolgerci senza artifici ideologici, moralismi o compiacimenti letterari, restituendoci un sentimento del mondo che – malgrado tutto – si apre alla meraviglia di esistere.
Tutte le verità, le sofferenze e le gioie, il passato e il futuro, le crudeltà del mondo, sono custoditi nelle rughe del sorriso della protagonista, la giovane somala che anima il romanzo con la sua presenza, non meno che con la sua assenza.
È un personaggio memorabile, destinato a rimanere definitivamente nella galleria dei grandi personaggi letterari femminili. Abate nel suo nuovo romanzo racconta, appunto, la storia di Sahra.
Lei vive con la cognata Faaduma e la nipotina Maryan nel centro di seconda accoglienza di un paese in Calabria. Finché un giorno sparisce, lasciando tutti sgomenti. A mettersi sulle sue tracce, “come un investigatore innamorato”, è il suo insegnante di italiano, Antonio Cerasa, che mentre la cerca ne ricostruisce la storia segreta, drammatica e attualissima: da un villaggio di orfani alla violenza di Mogadiscio, dall’inferno del deserto e delle carceri libiche fino all’accoglienza in Calabria.
Il romanzo nasce da una ricerca, durata mesi, nei più importanti centri di seconda accoglienza calabresi. Il Centro SPRAR “Asilo” di Carfizzi, gestito dalla Cooperativa Sociale “Agape”, è uno dei centri che Abate ha più visitato.
La presentazione del libro si svolgerà proprio al Centro “Asilo” il giorno 21 ottobre 2018 alle ore 17.30.
Una scelta, fortemente, voluta dallo stesso autore, e che la Cooperativa “Agape” e tutti gli operatori hanno accolto con piacere.
Un filo conduttore lega Carmine Abate alla Cooperativa “Agape”. Da Agosto la stessa cooperativa gestisce il Parco Letterario a lui dedicato, che ha sede a Carfizzi.
Il Parco nasce dall’esigenza e dall’urgenza di dare voce e visibilità a un borgo che si sta, lentamente, spegnendo. Conoscere e salvaguardare un territorio attraverso la cultura, con percorsi e passeggiate letterarie nei luoghi della memoria di Carmine Abate, privilegiando un turismo responsabile e ecosostenibile Un percorso del cuore che, attraverso la letteratura abatiana, tuteli e conservi la specificità di questo borgo arbëresh e il suo prezioso patrimonio culturale.
Molteplici le progettualità legate al Parco: collaborazioni con le scuole Primarie e Secondarie di I e II grado di tutta la regione Calabria, eventi culturali, laboratori didattici, escursioni. Questo spazio culturale accoglierà anche gli ospiti beneficiari del Centro “Asilo”, che qui potranno essere inseriti per svolgere tirocini formativi e avranno un ruolo attivo e importante all’interno del Parco stesso.
L’evento si concluderà con il buffet. L’intrattenimento musicale è curato dal gruppo Astiochena

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...