POLIZIA DI STATO – ATTIVITÀ SVOLTA NELL’ARCO DELLA SETTIMANA

Nel corso di questa settimana, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e del “Piano di Azione Nazionale e Transnazionale – Focus ‘ndrangheta” sono stati conseguiti i seguenti risultati:

– arrestata nr. 01 persona;

– deferite nr. 04 persone all’Autorità Giudiziaria (di cui nr. 01 all’Autorità Amministrativa);

– controllate nr. 26 persone sottoposte a misure di sicurezza;

– identificate nr. 553 persone, di cui nr. 09 extracomunitarie;

– controllati nr. 207 veicoli (anche con sistema Mercurio);

– effettuati numerosi posti di controllo;

– elevate nr. 15 sanzioni per violazioni al Codice della Strada;

– effettuati nr. 03 fermi/sequestri amministrativi e/o penali;

– effettuate nr. 07 perquisizioni;

– accompagnate nr. 03 persone in Questura per identificazione;

– effettuati nr. 02 controlli amministrativi ad esercizi pubblici.

Nella giornata di sabato 17 novembre u.s., a Karlsruhe (Germania), è stato arrestato, in esecuzione di Mandato d’Arresto Europeo, BRAGARU Remus Alin, cittadino rumeno. Lo stesso risultava colpito da misura cautelare nell’ambito dell’operazione “Hermes”, condotta dalla locale Squadra Mobile, con la collaborazione del S.C.O. della Polizia di Stato sotto la direzione della D.D.A. di Catanzaro. La cattura del soggetto deriva da una attenta attività investigativa da parte degli uomini della locale Squadra Mobile in collaborazione con la Polizia tedesca di Karlsruhe e in raccordo con l’Interpol. Infatti all’indomani della latitanza del soggetto venivano avviati specifici servizi, anche all’estero, che hanno consentito la localizzazione del latitante nella cittadina tedesca. Una serie di congiunti servizi in collaborazione con i Servizi Centrali e transnazionali permettevano di individuare l’attuale domicilio del cittadino rumeno che veniva pertanto catturato ed allo stesso notificato il mandato di cattura europeo. Nei prossimi giorni, il BRAGARU dovrebbe essere estradato in Italia.

Nella mattinata di mercoledì 21 novembre 2018, personale della Questura di Crotone Divisione P.A.S.I. – Squadra di Polizia Amministrativa unitamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza e a personale verificatore della società ConGeSI “Consorzio Gestione del Servizio Idrico” ha effettuato controlli amministrativi in questo centro cittadino, all’esito dei quali, presso un’attività commerciale, si accertava la presenza di un allaccio abusivo direttamente alla rete idrica pubblica, verificando la presenza di un misuratore anch’esso abusivo in quanto privo di sigillo del consorzio idrico e non contrattualizzato. In relazione a quanto sopra, si procedeva a deferire alla competente Autorità Giudiziaria la titolare per il reato di furto aggravato. Contestualmente personale incaricato procedeva a sigillare l’abusivo allaccio.

Nella serata del 22 novembre u.s., personale della Squadra Volante ha denunciato in stato di libertà M. G., crotonese, classe 1997, perché resosi responsabile del reato di porto abusivo di un coltello a serramanico, della lunghezza complessiva di cm. 21, con lama di cm 9,5. Nella circostanza il predetto è stato, altresì, segnalato amministrativamente al sig. Prefetto in quanto assuntore di sostanze stupefacenti, poiché trovato in possesso di grammi 10 di sostanza stupefacente del tipo hashish. Coltello e sostanza stupefacente opportunamente sequestrati. A.G. informata.

Nella mattinata di ieri, personale della Squadra Volanti ha deferito in stato di libertà, N. G., nato a Cosenza classe 1971, ritenuto responsabile di furto aggravato.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...