Pitagora: storia di un bambino diventato immortale

Si è tenuta ieri sera nella Sala Consiliare del Comune di Crotone la presentazione della pubblicazione “Pitagora – storia di un bambino diventato immortale” promosso dalla Nuova Scuola Pitagorica in collaborazione con il Comune di Crotone.
Alla presentazione sono intervenuti Marco Tricoli della associazione “Nuova Scuola Pitagorica” e l’assessore alla Pubblica Istruzione Francesco Pesce.

La pubblicazione nasce con l’intento di stimolare la conoscenza del fenomeno pitagorico e aprire un dibattito nella società ed in particolare all’interno della istituzione scolastica.

Rappresenta il punto di partenza per una serie di attività in vari campi da programmare nel corso degli anni.

I contenuti del testo sono frutto di studi ed analisi svolte all’interno della Nuova Scuola Pitagorica grazie al contributo dei suoi soci sparsi in tutto il mondo.

La Nuova Scuola Pitagorica è una organizzazione aperta a tutti, senza preclusione. Una scuola di libero pensiero.

Svolge attività in vari settori culturali: da quello artistico a quello letterario dando particolare rilievo alla filosofia etica come guida universale.

Il testo è ispirato principalmente su spunti tratti dalle tre vite di Pitagora giunte fino ai nostri giorni redatte da Giamblico, Porfirio e Diogene Laerzio.

E’ una storia semplice, ma incisiva” ha detto l’assessore alla Pubblica Istruzione Francesco Pesce

Pitagora è la cultura, che nasce e che si espande catturando il pensiero e l’emozione del momento. Chi sente vive ed ha il dovere di comunicare il suo sentire. Una storia che traccia un percorso di conoscenza che informa e, nel contempo, forma il lettore. Un cammino infinito, quello di Pitagora e dei suoi seguaci che invita allo sviluppo del pensiero, unica vera libertà dell’uomo. Egli fu e nello stesso momento è, e noi non dobbiamo pretendere di essere, perché sappiamo che si può essere come colui che ha tradotto la vita in verità in quanto l’ha sempre cercata, vissuta, capita e sentita” ha detto l’assessore Pesce nel suo intervento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...